mercoledì 30 dicembre 2009

Letterina all'anno nuovo

Quest'anno non ho avuto bisogno di fare la letterina a Babbo Natale perchè io e lui ormai ci scriviamo mail da una vita e siamo anche amici su facebook, però voglio cominciare una tradizione innovativa e vorrei scrivere una letterina all'anno nuovo.
Perchè questa volta avrei un sacco di richieste da fare.
Cominciamo dunque.



Caro anno nuovo, sono Q tra poco più di un giorno finirò di vivere nel tuo amico 2009.
Se proprio devo essere sincera, il tuo socio mi ha devvero deluso assai.
ANZI, perdonami la scurrilità, ha fatto proprio cagare.
E' cominciato in modo normale e poi, quatto quatto e zitto zitto, ha fatto in modo di far franare ogni possibile gioia del mio essere. Tutti gli entusiasmi del 2008 sono rimasti lì. Solidi, pietrificati e ben ancorati a quel 31 dicembre 2008. Non sono passati al 2009 neanche a farlo apposta.
Per questo chiedo a te, caro anno nuovo 2010, di riportare, se fosse possibile, almeno una parte delle cose carine che a fine 2008 erano tra le mie paffute manine avide.
Con cose ovviamente non intendo cose materiali (prima che qualche anonimorompicazzo abbia da ridire xD) ma quelle ""cose"" che a fine 2008 mi facevano andare a dormire sorridente e mi facevano svegliare come si svegliava Cenerentola (allegra e canticchiante... cosa avete capito?).
Detto questo avrei anche qualche richiesta aggiuntiva.

In primis se fosse possibile vorrei non essere bocciata agli esami in modo da poter intraprendere una più rapida carriera universitaria. In secundis gradirei anche perdere il peso che ho accumulato durante le feste, ma senza mettermi a dieta, questo è ovvio.
Come terza cosa mi piacerebbe imparare a posteggiare più rapidamente la mia smart-Sasha quando ho una fila di macchine dietro che mi guarda in cagnesco. Quarto, mi piacerebbe trovare una banconota vera da 500 euro in terra, anzi, preferirei una mazzetta arrotolata di molte banconote da 500 euro, magari caduta di tasca ad uno spacciatore. Quinto, vorrei che la mia gatta Micia (sì, lo so, la mia gatta si chiama Micia, complimenti per la fantasia) diventasse improvvisamente più socievole e si facesse spupazzare un po' di più senza miagolare inacidita e unghiarmi braccia e gambe. Sesto, vorrei davvero davvero davvero tanto che la Bellucci non recitasse più in alcun film. Gradirei inoltre che sparisse dalla televisione, in modo di non sentire più nè la sua voce nè vedere più la sua insopportabile faccia mono-espressiva (e questo mio desiderio è condiviso da molti, come sono altruista.).
Settimo, vorrei che la legge italiana venisse ampliata per vietare programmi come Uomini e donne e il Grande Fratello. Che danneggiano cervello, psiche e fisico dei più sfortunati e che a persone come me triturano fortemente le balle.
Ottavo, (e questo è serio) vorrei che, non appena giunto al termine il countdown della casa editrice, essa mi contatti entusiasta dicendomi che il mio libro è meravigliosissssssimo e che vogliono farmi diventare una scrittrice di fama internazionele come J.K. Rowling.
Nono, vorrei svegliarmi un giorno ed essere in grado di suonare in modo impeccabile il violino e decimo, beh, ovviamente...


...LA PACE NEL MONDO.

(Ora sono pronta per partecipare a Miss. America.)


Mi raccomanto 2010, fai il possibile.



Cordiali saluti.
Q.


I miss B


A Q. manca tanto B. .

Sigghy. :(

Buona Ninna pulcini.



 

martedì 29 dicembre 2009

Pubblicità

GRAZIE!


No, davvero. GRAZIE! 


GRAZIE MILLE!


Grazie davvero a tutti coloro che programmano le pubblicità all'ora di cena.


Devo dire che è meraviglioso infilarsi tra le fauci una cucchiaiata di tortellini mentre italia uno ti racconta che con il tale farmaco il muco che risiede nei vostri bronchi scivolerà via come se nulla fosse.
Grazie allo stesso modo perchè (sempre all'ora di cena) è davvero magggico scoprire che la fanciulla X ha un fastidiosissssssssimo prurito intimo e quindi è andata in farmacia a comprare qualcosa per arginare questo disagio poco gradito.

Che bello.

Io e Mr. B abbiamo cenato cercando di ignorare questo fatto, ma alla QUARTA volta che le suddette pubblicità si ripetevano una in seguito all'altra (o intervallate da qualche medicinale per i disturbi gastrici o contro la stitichezza) abbiamo meditato l'omicidio dei suddetti individui che programmano le pubblicità. E magari vi pagano anche??
BRAVI!
Complimenti.
Bel lavoro!

domenica 27 dicembre 2009

Risultati festivi

Ciao a tutti! 
Allora... tirando le somme, com'è andata???
Avete mangiato come dei porcelli?
Avete preso tutti quanti ALMENO un kg come la qui presente?
(Mi sono pesata questa mattina e la bilancia mi sbeffeggiava. Volevo lanciarla dalla finestra.)
Vi siete intrattenuti con parenti, amici e colleghi?
Avete scartato mille mila regali?
Avete già pensato quali riciclare, buttare, cambiare? XD

Io per questo sono stata davvero molto molto fortunata. Tutti regali graditi e solo un vestitino troppo grande che cercherò di andare a cambiare oggi o domani.
Niente candele, niente maglioni imbarazzanti, niente braccialetti inguardabili!
Solo un regalenji ha fatto già una brutta fine. :( Una meravigliosa collana fatta a mano dalla mia socia Ala ha subito un incidente e si è rotta. Ma è aggiustabile. Quindi YEAH!
Oggi tra l'altro è una bella giornata e vorrei tanto girellare per Milano scattando foto in quantità. Ma Mr.B, come già detto in precedenza, ha la zampetta rotta e trascinarmelo in giro per la città non mi sembra una cosa carina. Anche perchè dopo un chilometro di zompetti con le stampelle probabilmente gli si staccherebbero le braccia... e non voglio avere responsabilità in merito.
Mi organizzerò dunque sul da farsi.
Q. e B. vi augurano una buona domenica.
AUGH!





giovedì 24 dicembre 2009

Al rogo il Grinch!

Basta! 
Non ne posso più della gente cagacazzo (perdonate la scurrilità, ma un po' e vero) che detesta il Natale. Soprattutto perchè se tu per sbaglio rendi palese la tua gioia natalizia (quest'anno un po' carente, ma ugualmente lieta) loro sono già pronti con la frasetta da Grinch a rovinare il tuo Christmas-mood.
Se per sbaglio tu dici "Che bella la neve" loro rispondono "NO! Perchè la città diventa uno schifo, fa freddo e non ci si riesce a muovere.".
Se aggiungi "Che bello il pranzo di Natale." loro rispondono "NO! Perchè i miei parenti sono dei scassaballe e il cibo mi fa ingrassare.".
Se tu provi ad azzardare un "Ma dai... a Natale siamo tutti più buoni." loro rispondono " NO! Perchè è una frase idiota e se uno è buono deve esserlo tutto l'anno.". (E qui OK, avete anche ragione, ma -stelline mie- è un modo di dire. Potreste arrivarci da soli. )

Sapete quindi cosa rispondo io??

BASTA! Avete rotto il cazzo! (Sono proprio una vera lady.)
Datevi una calmata!
Se a voi le feste fanno cagare mi dispiace assai, ma non trituratemi i maroni cercando di affossare il mio christmas-mood perchè non ci riuscirete mai.
Accetto frasi negative sul Natale solo se siete atei, vegetariani, orfani e astemi!
Altrimenti farò finta che voi non esistiate!
Continuerò a godermi le feste con parenti, valange di cibo, neve a palate, freddo e anche pioggia (visto l'andazzo) senza che le vostre frasi mi tocchino minimamente! Tiè!
Quindi continuate a Grinchare quanto vi pare (ho coniato un nuovo verbo, olè!) che noi, amanti del Natale, delle feste con i parenti, delle valanghe di cibo e delle altre cose già scritte, continueremo ugualmente a goderci il nostro caldo e dolce Natale con i luccichini negli occhi e i pacchetti sotto l'albero.

Ui iusc iu a meri crismas pulcini miei!
Mangiate più che potete, baciatevi sotto tutti i vischi che trovate (senza barare però, il rosmarino non vale!), tiratevi tutte le palle di neve che vi riesce, scartate più regali possibili, litigate con i parenti, cucinate a più non posso e continuate a voler tanto bene al Natale, lui ve ne sarà grato!



Per l'occasione vi presento PIJO! 
Lui sì che è un vero pulcino che ruggisce e si è anche agghindato per l'occasione festiva.

Detto questo... da Quollina e Pijo, Buon Natale a tutti!
Augh!

mercoledì 23 dicembre 2009

martedì 22 dicembre 2009

Le sorelle maggiori sono antipatiche!
Prepotenti, fastidiose, egocentriche e
cattive.
Ecco.

lunedì 21 dicembre 2009

Pigrezza nevosa

Quollina alle sette deve andare a yoga.

Quollina guarda fuori dalla finestra.

Quollina apre la finestra.


Quollina guarda la strada.


Quollina percepisce la punta del naso gelata.
Quollina chiude la finestra e guarda il gatto che ronfa sul calorifero.
Quollina pensa.

Quollina si infila le ciabatte.

Quollina si mette al pc.

Quollina scrive...

... Quollina non andrà a yoga.
(Scandaloso se pensate che il posto dove vado a farlo è esattamente a 3 minuti di strada a piedi.)
La neve rende pigri.

Milano night

Ieri ho avuto piacere di notare che tipo di fauna e flora popola Milano alle ore 3.45 del 21 dicembre.
Abbiamo infatti incontrato i seguenti mezzi di trasporto: il camioncino dell'Amsa, un paio di camion di consegne, due taxi (anche i taxi scarseggiavano), la vigilanza, una punto con a bordo due ragazzi che chiacchieravano e noi.

Tutto il resto era freddo, muto e silenzioso.
Inoltre (dopo le ore di freddo prese ieri pomeriggio) ora ho una splendida voce tenebrosa da basso/baritono, vagamente gracchiante e giusto un po' nasale. Ma ci accontentiamo.

Augh e buon lunedì a tutti.

sabato 19 dicembre 2009

-4°

Aiuto.. ilmeteo.it dice che domani mattina ci saranno -4 gradi.
Nuoooooooo.
Muojo!
Non potremmo limitarci ai -2°?
Eddaaaaaaaiiiiiiiiiii. Umpf!

venerdì 18 dicembre 2009

Il mio Mr.B

Vabbè ognuno ha le sue disgrazie. Questo lo so bene. Ma la mia è una calamità.
Perchè il mio Mr.B ogni tanto fa delle affermazioni che io davvero non concepisco.
Ve ne farò un esempio in modo che mi possiate dire se sono io la pazza oppure se è lui che vive in un universo parallelo sconosciuto ai più. 



*Premessina* Mr.B non è capace a fare regali. Se dico che mi piace A lui compra B, se non gli dico niente compra X e se lascio alla sua immaginazione potrebbe comprare K,J,Y,H,X,Z,W,S,Q,V,M,T,R, tutti assieme ovviamene TUTTI tranne A. (Per la serie, chi l'ha detto che stare insieme per tanto tempo crea monotonia nel rapporto, dopotutto dopo ben quattro anni e mezzo lui non è ancora riuscito a capire cosa mi piace e cosa no. Credo che le commesse di Zara mi conoscano meglio.)
Detto questo, dovete sapere che alcuni giorni fa B. si è spantegato un ginocchio  giocando a calcio (c'è chi ha il fisico... e c'è chi non ce l'ha, aimè!) e quindi adesso il pisquano ha ridotte capacità di movimento. Questo inevitabilmente comporta l'impossibilità di andare per negozi a cercare qualsivoglia tipo di regalo. La conversazione che ho sostenuto con lui poco fa al telefono è stata più o meno la seguente:




Q: Se non riesci a prendermi il regalo pazienza.... (Sottotesto della frase: non dirò niente ma ci rimarrò molto molto male)
B: No vabbè che tristezza... ci manderò l'Ala. (Ala = mia fida amica e socia di pettegolezzi, shopping e colazioni)
Q: Eh, ma non so se l'Ala può, anche perchè in questi giorni usciremo assieme io e lei.
B: Vabbè scusa io le lascio i soldi (Impossibile tra le altre cose visto che lui sta a Genova e lei a Milano) e quando uscite ti molla un attimo da qualche parte e ti va a comprare il regalo...
Ora, ringrazio di non avere il videotelefono, perchè in questo esatto momento la mia espressione era vagamente simile a questa:


eh

Ho quindi obbiettato.
Q: Ma scusa... e questo non è triste??? Poi scusa è da novembre che ti ho detto cosa mi piacerebbe per Natale, potevi pensarci prima... (abbastanza risentita)
B (scazzato): Eh, io che ci posso fare se mi sono rotto? Poi io non vado a novembre a fare i regali di Natale...

A questo punto - per disperazione temo - ho lasciato perdere e devo aver fatto finta di niente. Ma ora... ditemi se sbaglio, Natale è sempre lo stesso giorno ogni anno, no?
Mi pare che da millenni sia il 25 dicembre. Quasi tutti lo sanno... no?
E io allora mi chiedo e mi domando, se tanto aveva già in programma di mandare l'Ala a comprare i regali (ed è così, ve lo assicuro, perchè lui non è capace a fare i regali e fa così ogni anno) non poteva dirglielo un po' prima? Non poteva chiamarla un po' di giorni fa? Non a Novembre, ma chesssò, il 10 dicembre? Domandandole se poteva consigliargli qualcosa? O se poteva, gentilmente e non obbligata, andare a prende lei qualcosa, magari? Tutto questo ovviamente PRIMA del 20 di dicembre quando il centro di Milano diventa un ammasso inumano di gente!??????

E soprattutto la scusa del "mi sono rotto" non attacca, bbbello mio!! Perchè per mandare un smsino all'Ala ti servono solo le dita e quelle -caro mio- sono ancora sane! E non attacca neanche la scusa "ho lavorato" perchè mandare un messaggio con scritto "Ciao, mi daresti una mano a comprare il regalo per Q." ti occupa si e no 30 secondi in una giornata, 60 se sei particolarmente lento a scrivere. O no?
Dico, sono pazza io? O c'è qualcos'altro che non va?
Ora non lo dico tanto per pignolare sul regalo di Natale, ma solo perchè per ogni cosa la scusa è sempre lì bella pronta. Impacchettata e con un gran bel fiocchettone rosso e luccicante.
Detto questo mi quieto e vado a riposarmi che domani mi aspettano otto lunghe ore al freddo e al gelo. Però, nel caso in cui Mr. B. leggesse il mio scritto, sappia che io gli voglio un sacco dibbbì lo stesso! Uazuazuaz! xD



...anzi, se stai leggendo, caro il mio Babbo Natale senza ginocchia, voglio proprio vedere cos'hai da commentare, puzzone che non sei altro! TSK!










giovedì 17 dicembre 2009

Fatemi dormire

Questa notte mi è accaduta una cosa paradossale. L'insonnia ha colpito ancora ma in maniera più bastarda e infima del solito. Ora vi narro...
Ier sera mi sono infilata sotto il caldo trapuntino che ricopre il mio letto e ho guardato l'ora: le 00.40. Neanche troppo tardi suvvia. Poteva andare peggio. Essendo stanca mi sono addormentata quasi subito e mi sono avventurata nel mondo dei sogni.

Poi...

...ad un certo punto...

...mi sono svegliata.

Riposatissima.
Come mai era accaduto.
Sarei potuta andare a fare la maratona di New York in quell'istante.
Quindi alzo gli occhi sul soffitto (la mia geniale sveglia proietta l'ora sul soffitto, così non devo neanche sollevare la testa per scoprire che ore sono... aaaahhh la pigrezza ^_^) aspettandomi un orario come 7.30, 6.50, 8.24... NO!

Erano le 3.45!!!


Ma si può?
Avevo dormito tre ore e non avevo più sonno. Neanche una briciola di sonno!
Mi sono rotolata nel letto per un'eternità e l'ultima volta che ho guardato l'ora prima di riaddormentarmi erano le 5.32.
Puttana la rana che nervoso.

Augh pulcini sonnambuli.

lunedì 14 dicembre 2009

Neve o non neve?

Dunque... nevicherà o no?
Il cielo è bianco panna, fa un freddo bastardo e c'è un tasso di umidità ridicolo (vi dico solo che i miei capelli diventano elettrici al solo pensiero).
Quindi?
Nevica o no?
Basta saperlo. Io mercoledì devo uscire in macchina.
Quindi gradirei sapere se devo attrezzarmi con lo spazzaneve o se posso uscire con la mia umile Smart (che per la cronaca, si chiama Sasha).

venerdì 11 dicembre 2009

mercoledì 9 dicembre 2009

MAI leggere gli effetti collaterali

Amici. Oggi è il momento di parlare di cose serie. Qualche volta vi sarà pur capitato di prendere un medicinale, no?
E magari poveri, piccoli ed inesperti vi siete chiesti: "Quante volte al giorno dovrò prenderlo?" oppure "Per quanto tempo?" o anche "Quali sono le dosi?". Così prendete il foglietto illustrativo, lo dispiegate delle sue 345 pieghe (state attenti perchè non riuscirete mai più a piegarlo com'era prima) e cercate le informazioni a voi necessarie. Ma poi vi cade l'occhio lì. In quel punto del foglietto illustrativo che non eravate intenzionati a leggere e alcune parole poco rilassanti saltano ai vostri occhi. Così ecco che vi trovate coinvolti nella spirale degli effetti collaterali. State attenti perchè da questo momento in poi non potrete più tornare indietro.
O meglio... siete ancora in tempo dopo aver letto i primi due disagi in cui potrete incorrere, poi... sarà la fine!
Perchè che si tratti di aspirina, pillola anticoncezionale, aulin, stilnox, celebrex, tachipirina o anche  fermenti lattici, leggerete qualcosa che vi convincerà a NON prendere mai più quel farmaco.
Perchè inevitabilmente quello che leggerete farà in modo di farvi sputazzare quello che avete appena ingerito.
Infatti i possibili effetti collaterali dei vari medicinali qui riportati variano tra i seguenti:
lieve nausea, febbre, dolori muscolari, cefalee, tachicardia, ansia, insonnia, trombosi, paralisi , perdita della vista, coma e MORTE.Ora, io ve l'ho detto. Poi voi fate quello che volete. ^_^

Fatina KO

Quest'anno la fatina del Natale ha perso.
Non capisco perchè ma quest'anno non mi sento per niente natalizia.
La cosa è abbastanza triste... e dire che oggi ho anche fatto l'albero e il presepe.
Però boh... me triste.
Voglio tornare ad essere la fatina del Natale con gli occhioni lucidi e pace&amore per tutti.
Deve essere il 2009. E' stato un anno di merda a tutti gli effetti, quindi perchè mai il Natale dovrebbe essere diverso... no?

Ma non disperiamo. E' solo il 9 dicembre. Forse dopo il15 (esame incombente) andrà meglio.
Però per ora Quollina ha perso il suo Christmas-mood.
Sadness :(


lunedì 7 dicembre 2009

Pulcini natalosi!
Oggi in occasione di Sant'ambroeus anche il mio blog si veste appositamente per il Natale!
Smack!!!

regali4
Pulcini natalosi!
Oggi in occasione di Sant'ambroeus anche il mio blog si veste appositamente per il Natale!
Smack!!!

regali4

domenica 6 dicembre 2009

Q. quasi natalizia

Ooooh! Ecco! Oggi è finalmente arrivato! 

Sarà che ho cambiato lo sfondo del desktop e ne ho messo uno squisitamente natalizio, sarà che fa un freddo bestia (evviva!), sarà che oggi pomeriggio sarò al lavoro per le vie del centro di Milano e assisterò all'accensione ufficiale delle luci natalizie... saranno tante altre cose, ma oggi finalmente percepisco un po' di spirito natalizio.
Secondo me è anche la mancanza di un calendario dell'avvento che l'ha fatto arrivare con BEN sei giorni di ritardo, ma la cosa non mi preoccupa, si può rimediare.
A breve sarà il tempo di fare albero e presepe, a quel punto nessuno potrà più fermarmi.

Buona giornata e buon ponte pollini.


Q. semi-nataliazia vi saluta. Augh!

sabato 5 dicembre 2009

:(


Oggi Quollina è triste.


Che cosa infelice trascorrere il venerdì e il sabato sera a casa a far nulla. Oggi è pure una bella giornata. Sobby.
Siamo anche a dicembre e il mio spirito festoso e natalizio non è ancora presente. Che brutta cosa.

venerdì 4 dicembre 2009

Clapclap!

Un plauso a Mr.B che questa mattina ha dato prova di grande altruismo e gentilezza.

Mi ha portato in stazione alle 7.30 e non ha attraversato la temuta fase ho sonno non rompermi il cazzo. Ad un certo punto ha anche sorriso. Che emozione.
Non sono cose che si vedono tutti i giorni...
Clapclapclapclapclap!

mercoledì 2 dicembre 2009

Parentesina librettosa

Sempre dalla Traviata.

Atto II
Scena XIV e XV



Ogni suo aver tal femmina
per amor mio sperdea...
io cieco, vile, misero,
tutto accettar potea.
Ma è tempo ancora, tergermi
da tanta macchia bramo...
qui testimoni vi chiamo,
ch'ora pagata io l'ho.

     

Oh, infamia orribile
tu commettesti!...
Un cor sensibile!
Così uccidesti!...
Di donne ignobile
insultator,
di qua allontanati,
ne desti orror.
 

   
Di sprezzo degno sé stesso rende
chi pur nell'ira la donna offende...

Dov'è mio figlio?... più non lo vedo;
in te più Alfredo ~ trovar non so.
(Io sol fra tanti so qual virtude
di quella misera il sen racchiude...
io so che l'ama, che gli è fedele;
eppur, crudele, tacer dovrò!)






Live from Zena

Ed eccomi dal mio primo intervento ufficiale scritto ed ideato a Genova (Zena per i più informati). (In realtà non credo sia realmente il primo, ma negli altri mi ero scordata di segnalarlo, quindi... eccociquà!)
Ci terrei a farvi notare che sto scrivendo queste parole dalla camera da letto di Mr. B (che sarebbe il moroso) nel buio totale (si ringrazia Madre natura che mi ha fatta abbastanza nerd da riuscire a scrivere al pc senza guardare la tastiera) con il suddetto Mr.B che se la dorme.
Io vi giuro che  non riesco a capire come mai gli uomini abbiano così tanto bisogno di dormire. E ve lo dice una che dorme tanto (quando ci riesce). Però ogni tanto arrivo ad un momento in cui sono satura di sonno e non riesco più neanche a rotolarmi nel letto. Come questa mattina per esempio. Ho tentato di tirare fino alle 11, ma non ce l'ho fatta. E dire che non ho dormito tanto (visto che l'insonnia ha colpito ancora) però dopo le 10.30 il mio corpo ha detto basta!
C'è da dire che io e Mr.B abbiamo (ormai da più di 6 mesi) orari biologici e di vita totalmente diversi. Nel senso che io vado a dormire intorno a mezzanotte/l'una e mi sveglio intorno alle nove e mezza/massimo dieci. Mr. B invece va a dormire (quando va bene) alle quattro e mezza e si sveglia in un orario imprecisato tra le dodici e le due e mezza. Siamo incompatibili. Non si può fare gran che. Non esiste soluzione aimè...

Uh, l'uomo tenebroso si è risvegliato dal coma. Al mio <<Buongiorno!>> ha grugnito e ha domandato che ore erano. Alla mia risposta: << Le undici e mezza.>> ha imprecato dicendo: <<...dovevo andare in banca.>>. Ora è in bagno e io attendo che gli passi la fase "ho sonno non rompermi il cazzo" per comunicare civilmente con lui e non a gesti/grugniti/sibili.
Ora ha tirato sù la tapparella, è sveglio! Ottima cosa! Luce!
Vi saluto pollini mattinieri. Un bazo dal territorio Ligure. Qui splende il sole e ci sn 12 gradi, a Milano splende il sole lo stesso ma di gradi ce ne sono 4. Iuppidu!