lunedì 29 marzo 2010

Scrutando

La Q è sopravvissuta (a stento) al week end elettorale. Armata di penna e registro ha segnato gli elettori della sua zona e ha meticolosamente contanto tutte le maledette schede elettorali fino a farsi venire la nausea.
Ora, con gli occhietti cerchiati di nero e la testa vagamente confusa, la Q ha un solo pensiero fisso...
Già...
Perchè io ora ve lo scriverò e cascasse il mondo manterrò la promessa.
Se mai, una qualsiasi persona di mia conoscenza, dovesse dirmi di aver fatto un voto disgiunto sulla scheda elettorale io GIURO che neanche gli lascio il tempo di finire la frase che estraggo una sedia dalla borsa e gliela scaravento ripetutamente sulla testa finchè non è a brandelli (la sedia, non la testa).
Dopodichè lo lascio in terra sanguinante e me ne vado fischiettando.
Eccheccazo.



Ps: Per chi non avesse idea di che cosa sia il voto disgiunto faccio un piccolo esempio: un soggetto (che giuro vorrei incontrare per stringergli la mano - prima di spaccargli la sedia in testa, è chiaro- ) ha votato come partito Lega Nord e come candidato Penati (ossia il candidato della sinistra).
Ma io dico... fare pace con il cervello no? O_o
Anche perchè per colpa di gente che non sa da che parte votare noi abbiamo perso un'ora in fregnacce visto che i conti non tornavano.


Io comincio a infilare la sedia in borsa...

sabato 27 marzo 2010

...

Pensierino prima della nanna...

Come si fa a capire quali sono le scelte giuste da fare? Io vorrei proprio saperlo.
Perchè mi sembra che in ogni caso, qualsiasi scelta io faccia, continuo comunque a prendere delle gran testate. 
Vorrei una sfera di cristallo per sapere cosa fare quando ho dei dubbi... e cioè quasi nell'80% delle mie giornate.

Per ora la Q aspetta... aspetta... aspetta. Perchè la responsabilità è grande e la paura di sbagliare tanta. Quindi si aspetta... si aspetta e basta.

Detto questo... dolceninna.

martedì 23 marzo 2010

O_o


Sapete qual'è la domanda più stupida che una persona vi possa fare quando vi recate ad una caserma di polizia per fare la denuncia di furto della carta d'identità, patente e tessera sanitaria?

No?


<< Signorina, ha un documento? >>

O_o

Oh beh... aspetti che ci penso.





Sasha multata


Sasha è stata multata!
Povera piccola Sasha.
Ho anche scaricato la foto dal sito del comune di Milano per mostrarvela.


sasha


 



Ok, la foto è piccola, ma se la osservate con attennzione, potrete sentire abbastanza distintamente la Q sul sedile del passeggero che grida:
"E' zona a traffico limitatoooooooooooooooooooooo."
E Mr. B (alla guida) che risponde: "Nuooooooooooooooooooooooooooooooo ma cazzoooooooooooooooooooo"



lunedì 22 marzo 2010

Sonnambula


La Q tocca ora le sue "27 e mezza" ore di veglia.
Mi perdonerete quindi se rimando al momento in cui le occhiaie saranno sparite il racconto delle mirabolanti dis-avventure londinesi.
Cordiali saluti a pulcini e non.

Yawhn.
Zzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzz...

lunedì 15 marzo 2010

Cacca VS Trucco


Tralasciando il titolo vagamente inquietante del post, oggi la Q vi svelerà un arcano.
Un dubbio ancestrale che in molti hanno tentato di risolvere, ma che solo io sono riuscita a svelare:
ci mettono di più gli uomini a fare la cacca o le donne a prepararsi?

Ebbene...

io ho la risposta!!!!!!!



Scena:
Q e Mr. B entrano in bagno (due bagni differenti, sia ben chiaro) nello stesso momento.
Mr. B espleta le sue funzioni corporali, mentre la Q: si sveste, fa la doccia, si asciuga, si riveste, si lava i denti e si trucca.
Morale: la Q esce dal bagno dopo aver fatto tutte queste cose e circa due minuti dopo esce anche Mr. B.


Ora lascio a voi l'arduo compito di tratte delle conclusioni e trovare una risposta all'annosa questione.

La Q vi saluta e inaugura finalmente il suo blog con il primo post sulla cacca. Non che io tenga dei comizi sull'argomento, ma se la miTTica Pitz ci ha scritto un libro mi sembra giusto che io pubblichi almeno un post a riguardo. In suo onore ovviamente.

mercoledì 10 marzo 2010

Batteri e virus


Euridisse e Q andranno a Londra e discutono di cosa portare nel bagaglio a mano:

E: oddio, come faccio con la schiuma? XDDDD
Q : devi trovarne una confezione piccola, da meno di 100ml.
E : non esistono temo XD

Q: 'naggia
E: uff, com'è faticoso essere belle anche all'estero
E : oh mi raccomando, non si possono portare virus e batteri!

Q: ah cavoli
E: Eh eh
Q: e io che mi ero fatta un falconcino con il virus dell'ebola, scazzo
E : veramente, che palle
Q : si chiama Armando
Q : ci teneva a venire con me

E : XDDDDDDDDDDDDDDDDDDD
Q : quanti anni ho io?
Q : 22 giusto? :-S

E: Sì, 22!


(La parte finale non ha a che vedere con il bagaglio a mano, ma fa ridere che io chieda la mia età ad un'altra persona...)


martedì 9 marzo 2010

Money Money Money


Volete sapere l'ultima?

La Q il 17 parte per Londra e giovedì doveva portare i soldi da cambiare in sterline alla sua banca. Già!
Peccato che coloro che dovevano pagarmi i primi di marzo per un (lasciatemelo dire) INFAME lavoro fatto a dicembre con meno quattro gradi, non mi hanno ancora pagato.
Ma la cosa più divertente è che le altre ragazze che hanno lavorato con me sono già state pagate... quindi al momento io dispongo di BEN 51 euri con i quali a Londra mi posso pagare sì e no cinque viaggi in metro e un cartone dentro il quale posso dormire.
Fanculissimo!



lunedì 8 marzo 2010

Amabile Q



La Q non è solo cattiva e antipatica. La Q ogni tanto è gentile.
E questo anche per quanto riguarda le critiche acide e sprezzanti sui film che non sono stati di mio gradimento.
Infatti oggi sono cambiata.
Oggi mi sento buona e vi racconterò di un bel film che ho visto ieri.
Proprio perchè vi consiglio di vederlo non vi spoilerizzerò la trama ma vi darò solo qualche dritta per godervelo a pieno.
Il film è Amabili resti, tratto dal romanzo di Alice Sebold con il medesimo titolo.
Diciamo che la trama non è propriamente lieta; si parla infatti di Susie, una ragazzina di quattordici anni, che un giorno viene violentata e uccisa da un vicino di casa. Ok, per ora sembra una roba da martellate nelle balle, e invece no amici miei. Perchè in questo caso la storia è narrata dal punto di vista di Susie che, rinchiusa nel suo mondo perfetto a metà tra terra e cielo, vede i suoi familiari e i suoi amici che vanno avanti dopo la sua morte. Ovviamente il fulcro del tutto è il tentativo del padre di scoprire chi ha ucciso sua figlia.
Vi dirò... non avevo particolari aspettative su questo filmettolo, e invece l'ho molto, molto apprezzato. 

Consiglio... guardatelo un giorno che vi sentite  felizi e rilassati e soprattutto preparate già di fazzolettini.
Smack, pulcini.

sabato 6 marzo 2010

Week-end



Visto che in questo ultimo anno Mr. B è stato presente nei miei week end come la torta Sacher nell'alimentazione di un diabetico, è giunto il momento di fare un doveroso ringraziamento a chi si dedica a tenere impegnati i miei venerdì e sabati con chiacchiere a profusione, Wii, serate all'Alcatraz, al Mexicali, gossip spinto, cazzeggio, grassissime risate e quant'altro.
Quindi grazie. ^_^

Detto questo, la Q si assenta per la ninna.
Dolcenotte pulcini. Sogni d'oro.

venerdì 5 marzo 2010

Margi


Alla Q piacciono le margherite.

Da matti...

Q in Wonderland


Q di ritorno dal cinema.
Dirò solo una cosa...


LO VOGLIO!!!



E' così pelosino, grassoccio e sorridente. *__________*

giovedì 4 marzo 2010

Quollina servitrice di due padroni


Pollini.
Non avete niente da fare in queste sere?
Allora (avete tempo fino al 21 marzo) andate a vedere Arlecchino servitore di due padroni al Piccolo Teatro.



Andate!!

Non vi piace il teatro?
Siete convinti di annoiarvi?

Sbagliatissimo!
Ve lo assicuro!

E' lo spettacolo più divertente che io abbia visto in quest'ultimo anno.
Ho riso davvero dall'inizio alla fine.
Tre ore e dieci di spettacolo sono volate via in un secondo.
Quollina lo giura sul suo onore. Vi piacerà.
Allora?
Cosa aspettate!?
Op, op, op...

Strehler era davvero un genio.

mercoledì 3 marzo 2010

Q's body


Allora pulcini. Oggi vi parlerò di un film.
Posso dire in tutta onestà che è uno dei più brutti film che io abbia mai visto. (Ovviamente non brutto quanto "Live!Ascolti record al primo colpo." quello rimarrà per sempre in cima alla lista dei film più obrobriosi dell'universo.)
Comunque, dicevo, in questa lieta sera parlerò di un film che sicuramente, intravedendo il trailer, almeno una volta, ha solleticato il vostro interesse per i più svariati motivi:



  • vi piacciono gli horror e avete pensato che lo fosse (errore);


  • volevate vedere un horror assieme alla fanciulla che volete broccolare sperando che lei si avvinghiasse terrorizzata a voi (errore);


  • vi piace quel vaccone di Megan Fox e avete pensato che forse, finalmente, sareste riusciti a vederle le tette (in parte giusto, ma in parte errore);


  • vi è sembrato un film originale (errore);


  • vi è sembrato un film intelligente (errorissimo);


  • avete bisogno di un film da non guardare che desti poco interesse e che faccia una buona colonna sonora mentre scosacciate indegnamente sul divano (ottima scelta).



Avrete dunque capito di che film si tratta: Jennifer's body, con quel simpatico vaccone di Megan Fox e quell'altra fanciullina un po' sfigatella (ma che tanto mi piace) che ha fatto Mamma Mia! e Veronica Mars ossia Amanda Seyfried. 
Tanto per cominciare la trama del film si può riassumere con molto poco: Jennifer è un vaccone (e io ve l'avevo detto) e ha un'amica un po' sfigatina che però è la sua BFF lo stesso. Un bel giorno il vaccone viene immolato a Satana, ma non essendo vergine diventa un demone e si diverte e mangiare ometti prestanti (o meno). Ad un certo punto, buttata lì a caso, c'è una scena che davvero vi fa capire quanto sia valido il film, quando il vaccone e la sfigatella limonano nella cameretta di quest'ultima che conclude il bacio con un (per nulla scontato): "Oh ma cosa stiamo facendo....". Se poi si fossero prese a cuscinate e gettate l'acqua addosso il film forse avrebbe guadagnato qualche punto.
Detto questo le due scazzano e Jennifer-la simpatica decide di mangiare il fidanzato di Needy (la sfigatella). Quest'ultima si incazza come una vipera nel vedere il suo grande amore con occhi vuoti e dissanguato, tanto che va a casa di Jennifer e le pianta un taglierino nel cuore uccidendola. La mamma di Jennifer però entra nella cameretta della figlia demone e (ops!) si accorge che la figlioletta giace senza vita e l'amica viene arrestata. Morale della favola? Needy prende un po' dei poteri di Jennifer perchè è stata morsa, così fugge dal carcere e va ad uccidere i coglioni che avevano demonizzato l'amica.


F I N E


E voi direte. Beh, dai, carino!

O_O

NO!

Affatto!!


Tanto per cominciare NON E' UN HORROR! Neanche vagamente. Manca tutto dell'horror. La paura per esempio.
Tanto per dirne una, le morti negli horror non sono drammatiche. Nossignori! L'eroina vede il fidanzato morire davanti ai suoi occhi, si dispera per cinque secondi e poi corre via come se nulla fosse successo. Negli horror lo spettatore non deve essere triste per le morti.
Ma in Jennifer's body accade! 
Dopo che il primo ragazzo muore viene mostrata la madre di lui in lacrime che disperata si getta in terra guardando il cadavere del figlio.
Ma no! Non deve essere così!
Quando il fidanzato della sfigatella muore lei si strugge per lui (ok, sai com'è... la tua BFF si è appena mangiata il tuo boyfriend) però il dialogo è qualcosa del tipo: "ormai me ne sto andando" "no, no, nooooooooo" " Ti amo.." "Ti amo anche io...buaaaaaaaaahhhh". Ma così ci viene la depressione suvvia.
Poi, già che siamo in argomento, i dialoghi.
Amici miei, i dialoghi sono qualcosa di imbarazzante.
Oltre a quello già citato ve ne scrivo un altro paio; verso l'inizio del film Jennifer ufficializza di non essere più vergine dicendo "Ma come? Non sono più vergine neanche dall'uscita di servizio.". Dopodichè ci informa di come, dopo il lieto evento, sia stata seduta tutta la sera su una scatola di piselli surgelati. Evviva! Grazie Jennifer.
Oppure, quando Needy la pugnala a morte lei asserisce (susurrando con vocina morente): "la mia tetta." e l'amica risponde "no, il tuo cuore.".
Caspita! Un dialogo degno dell'oscar, no?
Coooomunque, vi consiglio questo film solo per l'ultimo motivo sovracitato, ossia lo scosacciamento selvaggio sul divano con fidanzato/a, tanto in quel caso il film non lo guardereste in ogni caso.
Io e Mr. B (che non abbiamo capito un cazzo) invece il film l'abbiamo visto. E pure fino ai titoli di coda!
Eh... ad averlo saputo prima.

Augh pulcini.
Scosacciate in allegria e guardate film migliori di questo, mi raccomando!

lunedì 1 marzo 2010

M.P.

Momento dei ricordi.

Chattando, per puro caso, mi sono ricordata di una frase dettami da un professore (M.P. per l'appunto) tanto tempo fa.
Ero un pelino isterica per i fatti miei - la mia esistenza in quei momenti era agitata da fatti di natura oscura e da persone di natura ancora più oscura - tanto isterica da farmi venire una crisi di nervi in classe.
Così il caro P. mi portò a fare un giretto per i corridoi e mi domandò quale fosse il problema.
In seguito al mio racconto, P. così rispose: "Suvvia Q. devi avere pazienza. Non puoi pretendere troppo da due persone che hanno un cervello in comune. "
^_^
Grande P., sarai anche stato uno spaccaballe, ma io ti ho stimato per tutto il tempo.