domenica 25 luglio 2010

Uomo è uomo

La Q vi renderà partecipi di un dialogo avvenuto circa un mesetto fa. Ma prima, una premessina:

Aprile 2009: Mr. B apre il Postaccio di merda, cosa che rende impossibile alla Q recarsi a Genova nei fine settimana.
Aprile 2010: Mr B si libera della Q, cosa che rende impossibile alla Q recarsi a Genova in qualsiasi giorno della settimana.


Giugno 2010, giovedì sera.

Papà di Q: Questo week end mi puoi bagnare i fiori o vai via?
Q: Dove dovrei andare, scusa?
P: Eh, che ne so, magari vai a Genova.
Q: Papà, io e Mr. B non stiamo più insieme da aprile...
P: Eh, io come faccio a saperlo se non mi dite niente.
Q: ........papà......
P: Cosa?
Q: Ma tu sei sicuro di vivere in questa casa?

Riflettendo poi a riguardo mi sono ricordata di una cosa: non importa se condivide del patrimonio genetico, se è uomo... è uomo.

4 commenti:

  1. Eddai Mr. Q, non se la prenda. Si scheeeerza ^_^.

    RispondiElimina
  2. Anche mio padre se n'è accorto dopo mesi e mesi. XD

    RispondiElimina
  3. Mio padre è donna...
    ma c'erano altri segnali

    RispondiElimina
  4. utente anonimo2 febbraio 2011 20:18

    e io non sono anonima! sono la carota!

    RispondiElimina