mercoledì 8 settembre 2010

Confused


Ok, I'm a bit confused.
Il mio cervellino debole e tremolante si agita troppo nella mia crapina. Credo di essermi fatta più seghe mentali in questi giorni che nella mia intera vita. All'improvviso sono diventata come quella cagacazzo di Carrie Bradshaw che non riesce a vivere un fottuto giorno della sua esistenza senza inutili paranoie.
Quindi mi sveglio la mattina con un trilione di domande che si agitano in quella specie di budino gelatinoso che io mi ostino a chiamare cervello e vado a dormire con le medesime domande che non vogliono lasciarmi in pace neanche per cinque secondi.
Ma io dico, perchè?
Di chi è la colpa?
E se ci rifletto, lo so bene di chi è la colpa.
ROAR.
E' lui! Sempre lui! Il maledetto!!
Per colpa del solito soggettino infame che ha ammorbato cinque anni della mia vita, ora non riesco ad essere una fanciulla normale con dei rapporti normali con altre persone altrettanto normali.
O meglio, i rapporti sono abbastanza normali, solo che da qualche parte nel mio cervello c'è qualcosa che continua a farsi un sacco di pippe mentali inutili.
Che nervoso.
In questo momento dovrei essere  cuoriciosa e luccicosa come lo ero un mese fa.
(Non so se ricordate...)
E invece no! Non ci riesco.
Il momento WOWOWOWOWOW è passato ed è arrivato il momento delle domande. Diamine. Quand'è che sono diventata una persona che riflette sulle cose?
Non è mai successo. Perchè proprio adesso? Ma si può? Ditemi se questa non è sfiga.
OK, immagino che voi abbiate capito ben poco di quello che sta succedendo alla vostra beniamina Q, ma non temete, a tempo debito parlerò anche di questo.
Per ora la mia crapina confusa agisce anche sulle mie facoltà di scrittrice rendendomi più difficoltoso spiegare i fatti che si sono riversati sulla mia esistenza negli ultimi mesi... tuttavia... lasciatemi dire che... tra una cosa e l'altra... è una gran figata! A buon intenditor...

 

Nessun commento:

Posta un commento