giovedì 28 ottobre 2010

Gli amici complimentosi


Q, 075 e consueta Amichetta si recano in un negozio di scarpe!
La Q, manco a dirlo, vede delle scarpe bellissimissimissimissime e VUOLE provarle ad ogni costo.
Così fruga tra le scatole alla ricerca di un quaranta.
Ma la ricerca si rivela infruttuosa; di quaranta neanche l'ombra.


Q: Ma uffa dai... non c'è il quaranta!!!
075: Certo tesoro, sono scarpe con il tacco, hanno solo numeri da donna....

>_<

UFFA!

martedì 26 ottobre 2010

ambè

Per la serie  "Le notizie intelligenti della Q".
Oggi ho scoperto che chi pratica l'oramai più che consolidata arte dello scosacciamento in macchina (altrimenti detta camporella) rischia una multa, il decurtamento di qualche punto sulla patente e fino a tre anni di carcere.
Orbene... mi sorge un dubbio.
Se provo a rapinare una banca o ad investire uno che mi sta pesantemente sulle balle, non rischio più o meno lo stesso tipo di pena?

Diamine, a questo punto sono indecisa: scosacciare selvaggiamente in macchina o aggirarmi sotto casa di coloro che odio e spiaccicarli sull'asfalto come i ricci in autostrada?

Dilemma! Atroce, atroce dilemma...

venerdì 22 ottobre 2010

Amici amici e poi ti fottono la bici.


La Q è perplessa.
Ora vi racconterò un fatto avvenuto di recente. Io non vi partecipo direttamente, ma ho assistito molto da vicino a tutto il suo svolgimento...

(Per preservare la privacy delle persone coinvolte userò lettere anzichè nomi, mi pare più prudente.)

I nostri protagonisti maschili sono: A, B e C. Tutti e tre amici, forse A e B lo sono di più, ma comunque persone che teoricamente si vogliono bene, si stimano e amano passare del tempo assieme. (Poi essendo organismi di sesso maschile queste cose sono più complicate da percepire, ma spiegato così dovrebbe andare)

La nostra protagonista femminile è S. Una fanciullina graziosa, solare e allegra che da poco tempo ha cominciato ad uscire con il gruppo di amici di cui A, B e C fanno parte.

La storia:

Come già è stato detto, S comincia ad uscire con un po' di gente nuova, tra cui A e B (C arriverà in un secondo momento).
A, fin dal principio, ha un debole per S e non si fa scrupoli nel palesarlo. Ergo: i suoi amici ne sono TUTTI a conoscenza. Tuttavia, purtroppo, S non ricambia.
Una sera il gruppo di amici esce e si aggiunge anche C. Ad S viene dunque presentato anche lui.
Alcune sere dopo A, B, C, S e altre due persone (una delle quali sono io) escono e vanno a ballare.
Complice l'alcol, viene fuori che ad S un po' piaciucchia B e dopo un paio di drink di troppo S e B sono in pista a limonare come due sedicenni.
Intile dire che A se la prende un po' ammmmale.
Il giorno dopo B e S tentano di giustificarsi in qualche modo, sebbene, secondo il modesto parere della Q, A ha tutte le ragioni di questo mondo per essersela presa con B, sebbene S non gli avesse mai promesso nulla.
Passa la giornata e C contatta S su facebook. I due chiacchierano e C invita S fuori a prendere un aperitivo perchè (a detta sua) "vuole chiacchierare perchè la sente un po' confusa".
Come cosa ci può stare, sempre secondo la Q, se la frase viene detta da una persona che conosci da tempo. Che sente che c'è qualcosa che non va. Che ti percepisce diversa, cambiata, triste, arrabbiata ecc... Ma NON, e ribadisco, NON da una persona che hai visto DUE volte contate.
La Q desta questa sua perplessità, ma S è scettica. <<Ma no, dai... non è vero.>>
*Staremo a vedere.* Pensa la Q aggrottando la fronte.
I due escono, chiacchierano, vanno a cena fuori e tutto sembra andare bene. (Manco a dirlo né B né tantomeno A sono al corrente di questa uscita.)
Tuttavia, il mattina dopo gli altarini vengono svelati. Anche a C interessa S, e lui non si fa problema alcuno a palesare ad S questo suo interesse.
*Io l'avevo detto.*

- Fine per ora -

Ora.. ragazzi miei.. ve lo devo dire. Sono sinceramente inebetita dalla situazione.
Si parla tanto male delle ragazze. Perchè siamo pettegole, ci diciamo di tutto alle spalle, siamo ipocrite, facciamo buon viso a cattivo gioco... OK!
Ma voi maschietti non siete tanto meglio mi pare di vedere!
Per quanto una ragazza possa piacerti, vale davvero la pena di litigare con un amico per una che conosci sì e no da due settiman? Sarà anche la donna della tua vita, ma così è meschino! È scorretto! È insensibile! È un' infamata bella e buona.

Non ci si comporta così ragazzi, fatevelo dire. Non avete più quindici anni. Usate il cervello ogni tanto per provare a comprendere i sentimenti altrui.

Se neanche ci si può più fidare degli amici, diventa un bel problema.
L'unica soluzione è la clausura.
Come dissi qualche tempo addietro: Tibet, capra e zuppa di cavoli.
Almeno così siamo sicuri di non essere delusi da nessuno.
Fino a quando la capra non muore e la zuppa finisce.
A quel punto sono cazzi!

mercoledì 20 ottobre 2010

C'era una volta... parte II


Cià, come promesso, finita la fiera... la storiella continua.
Dove eravamo rimasti?


Ah, già... si chiacchierava, si parlava, si rideva e... olpà... ecco spuntare il tizio di cui la Q ha una cotta adolescenziale dal lontano 2002 e che aveva citato giusto dieci minuti prima alla sua Amichetta (che da ora in poi chiameremo A. per comodità). 
E per la prima volta, dal primo incontro, la Q è lllibera, free, sola, sfidanzata! Olè!!

Così, la Q si illumina e sfoggia uno dei suoi migliori sorrisi sperimentando le tanto romanzate farfalle nello stomaco. Incredibile cosa possa fare il semplice pensiero di qualcuno in otto anni di assoluta non-frequentazione. 
Detto questo, A&Q vengono trascinate da fanciullo + amici a bere qualcosa. Scambiano le consuete quattro chiacchiere e parlano del più e del meno come è consono fare in questi casi.
La serata trascorre fino a quando fanciullo e amici non devono andare via e a quel punto Q&A, guardandosi attorno, si rendono conto che le persone con cui sono venute fin lì e che devono riportarle a casa sono apparentemente scomparse.
Il gentile fanciullo, preoccupato delle sorti delle due ingenue fanciulline abbandonate a se stesse, chiede quindi ad A. se abbia o meno il suo numero di telefono per chiamarlo nel caso in cui i nostri accompagnatori si siano volatilizzati.
A questo punto il colpo di genio.
A. controlla e rispondendo di sì, aggiunge: "Ma prendi anche il suo di numero (indicando Q), che non si sa mai..."

*Gli occhietti della Q luccicano e osservano A con sguardo di estrema ed entusiasta gratitudine. *

Ora, ovviamente, ci tengo a precisare una cosa. Non è che la Q abbia bisogno di qualcun'altro per chiedere il numero ad una persona che le interessa, tuttavia, capitemi. Un conto è se capita di rimanere da soli anche per 2 nanosecondi, un altro è se c'è la musica assordante, un caos mai visto e sempre qualcun'altro con te. Inoltre la Q era destabilizzata ed emozionata dall'avvenimento. ECCO.

Che dire dunque. Da qui in poi è superfluo stare a raccontare la vicenda passo per passo. Questo si svolgeva, come già dissi, a giugno. Ora siamo ad ottobre inoltrato e c'è da dire che di cose ne sono cambiate abbastanza.
Insomma... da cosa nasce cosa.
Ora quindi (lo dico per i lettori più affezionati) si spiegano molte cose e
molti post della Q che fino ad ora aleggiavano nel mistero.
Detto questo, a parte i dubbi esistenziali che ogni tanto mi affliggono (vedi uno dei post linkati qui sopra), direi che procede tutto per il meglio.
La Q è serena e feliZe ed è tornata smagliante ed in forma come un tempo.
Anzi, se vogliamo azzardare, forse anche più smagliante di un tempo.
Dopotutto
(dai, concedetemi la frase cuoriciosa e sentimentalosa) è facile stare così quando ti rendi conto che la "cosa" che aleggiava da anni nei tuoi pensieri è corrisposta e si è realizzata senza che neanche tu te ne rendessi conto. Vi dirò di più, ogni tanto, mi fa ancora strano. Della serie: " Ma tu... sei davvero qui con me? Cioè... ma davvero? No, ma davvero davvero davvero?" Ecco. Chiaro, no?

Beh, che dire, per ora la storiella finisce qui. Cioè, non è che finisce... ma la parte da raccontare sì. Non concluderò con il "per sempre felici e contenti" perchè
(colpa o merito di Mr. B) aimè ora sono un po' scettica e timorosa sul per sempre, ma con un per ora dovremmo cavarcela egregiamente, no?
Dunque,
vissero, per ora, felici e contenti.

Augh pulcini. Ora siete aggiornati sulle vicende amorose della Q, come avevo promesso. :) Happy?
Però io vi avverto, se averlo scritto qui mi porta sfiga... giuro che non scrivo più niente eh.

martedì 19 ottobre 2010

Tiriamo le somme...


Fiera a Rho finita. Risultati:


  • Totale calorie ingerite: 200.000;


  • Totale calorie bruciate: 400.000;


  • Totale lenzuola piegate e dis-piegate: più di un migliaio;


  • Totale fatica e stanchezza mentale; 110%;


  • Totale ore di sonno in 5 giorni: 29.


Ora, posso dedicarmi a quello che definirei il paradiso del cazzeggio. Fino a dopodomani ovviamente, quando comincerò a studiare. Yepeeee.

venerdì 15 ottobre 2010

C'era una volta *nota*



Mi fanno notare dalla regia che non ho specificato un particolare molto interessante nel mio ultimo post.
Ossia di COSA si è parlato nella lontana conversazione del 2006.
Già, perchè una persona per affascinarti non sempre ha bisogno di argomenti intelligenti, emozionanti e brillanti.

A volte... basta discutere dell'
aumento del prezzo delle goleador.
Che dire amici.
La Q si conquista con le caramelle.

Prendete nota.

lunedì 11 ottobre 2010

C'era una volta...


Mettiamo che un giorno, nel lontano 2002 una Q appena quindicenne abbia incontrato una persona.
Nulla di che in realtà, una semplice stretta di mano e presentazione e poi ognuno diritto per la sua strada. Una buona impressione e nulla più. Della serie: "Carino il tuo amico!"

Ma mettiamo poi che un altro giorno, nel meno lontano 2006, la Q abbia rivisto la medesima persona, una sera, in discoteca. La Q era fidanzata (manco a dirlo con Mr. B) e lui era presente quella stessa sera. La buona impressione dei quattro anni prima si ridesta e diventa qualcosina di più. Ma solo in via ipotetica. Un interesse vago dato dalle quattro chiacchiere con la musica assordante.

Gli anni passano, il pensiero rimane, ma sempre e solo come idea astratta. La persona in questione è amico di amici, quindi il nome ogni tanto salta fuori e la Q ci pensa, ma ci pensa come si pensa a quel ragazzo del liceo che ti piace quando tu hai 14 anni e lui 18. Quello che tanto è una cosa irraggiungibile e che incontri nei corridoi ogni tanto. Quello che se ti sorride sei contenta, ma se non lo fa ti rassegni all'idea che tanto non si ricorda neanche il tuo nome.

Poi, passano altri quattro anni ed eccoci arrivare ad una sera del giugno 2010. La Q è fuori con alcuni amici e con la consueta Amichetta. Mr. B ormai è passato, salta fuori solo in qualche occasione triste e buia, ma la parte brutta ormai è superata. La Q arriva da teatro e poi si reca al Bar Bianco a bere, quand'ecco che dice una frase alla sua Amichetta: "Peccato che tuo fratello non esca più con *persona di cui sopra*." L'Amichetta ride e il discorso si conclude.
...neanche dieci minuti più tardi, la Q alza gli occhietti e vede l'Amichetta che saluta qualcuno.

Già... qualcuno.

QUEL qualcuno!!!!!!!!!!!

O_o



-Fine prima parte-




Se vi interessa l'evoluzione della storia, aspettate il seguito...

domenica 10 ottobre 2010

Viale Valtellina - Corso Como solo andata... grazie al cielo.


 



Amici. Io sono idiota. Ma tanto tanto eh.

Ieri ero in viale Valtellina, all'Alcatraz, e dovevo raggiungere amici vari al LoolaPaloosa, in Corso Como. ECCO!!
Ma voi lo sapevate che corso Como è DIETRO viale Valtellina?
No ecco. Perchè io... essendo donna, come dire, quando guido, ho le strade preimpostate. Quindi se so una strada, faccio quella, a prescindere.



Ecco... quindi... (mi vergogno un po' ammetto) per arrivare in corso Como, sono andata FINO in via Procaccini perchè io di solito ci arrivo da lì!



Praticamente ho girato mezza Milano, quando mi sarebbe bastato fare la metà dei km!! Mannaggiammè!
Grazie al cielo erano le tre di notte. Così i semafori lampeggianti e le strade deserte mi hanno aiutato a metterci molto meno del dovuto. :DDD


Altra perla di ieri sera.
All'Alcatraz ieri c'era la serata rock. Quindi sono andata via con Aca Toro dei Punkreas e sono arrivata al Loola con........ You shock me aaaaaaaalll night loooooooong degli ACDC.
Ammetto che quando sono entrata, ho pensato: "Ok... son rimasta nello stesso posto. Solo che si è ristretta la stanza." O_o


Che sabato sera impegnativo.
Detto questo. Vado a farmi un pisolino.
Vi stimo popolo della domenica pomeriggio.

venerdì 8 ottobre 2010

Vita da operai sulle impalcature


Ieri è successo.
Un po' come nei film.
La Q, dovete sapere, ha un cortile interno con un balconcino su cui si stendono i panni.
Ieri pomeriggio, la Q è uscita con un paio di cose da stendere, indossando pantaloni e
reggiseno. (Sì, sono pigra, la voglia di indossare la maglietta quando essa viene messa da lavare è troppa poca.)
Dimenticandomi (scioccherellina) che nella casa di fronte stanno rifacendo la facciata e quindi ci sono le impalcature con annessi operai che ristrutturano.
Quindi, mentre stendevo, ho sentito delle grida e degli applausi che rimbombavano nel cortile e, alzando lo sguardo, mi sono resa conto che tutti i personaggi presenti sull'impalcatura stavano guardando me e il mio bizzarro modo di vestire. Così mi sono congedata con un sorrisino imbarazzato e un ciao con la manina, ho finito di stendere e sono rientrata vergognandomi molterrimo.
075 mi fa notare una cosa. Se fossero stati fischi di disprezzo, in effetti, sarebbe stato peggio...
Che imbaraSSo.



mercoledì 6 ottobre 2010

Regali per Q



Oggi gita Ikea per la Q.
Mentre mi stavo ingozzando di polpettine ikea la mia Amichetta mi ha fatto notare una cosa.
Io domenica sera ho festeggiato il compleanno e, come ben si sa, uno, quando festeggia, solitamente esprime un desiderio...


Lunedì mattina... a Genova è venuta l'alluvione e ci sono stati disastri, frane e quant'altro.


LO GIURO! Non sono stata io!!!!!!!!

(Però probabilmente il cielo ha preso a cuore la mia causa e ha deciso di farmi un piccolo e simbolico regalo di compleanno. Giusto per farmi sapere che mi vuole bene...)

lunedì 4 ottobre 2010

Fase tre


La fase tre della missione compleanno si è conclusa egregiamente ieri sera. :DD Voto 10!

Qui di seguito vi elenco un paio di eventi che hanno reso la mia prima festa di compleanno un discreto successo:



  • i miei invitati si sono divertiti tutti;


  • almeno quattro di questi hanno limonato gente a caso in preda ai fumi dell'alcol;


  • una mia amica è stata portata fuori a braccia da due possenti fanciulli perchè non stava in piedi (ha ovviamente vomitato ovunque, ma dopotutto che festa è se almeno uno non si sbronza fino a stare male?);


  • la mia torta era uno splendido pane e nutella a forma di 23 (l'ho anche immortalato con una foto prima che venisse sbranato);


  • l'old fashion (luogo che ho sempre odiato in passato) si è rivelato un posto più fascinoso di quanto pensassi, soprattutto la domenica sera;


  • mi hanno regalato una bottiglia in più di spumante e quattro splendidi free-drink (al terzo ero un po' alticcia, tanto che il quarto l'ho gentilmente elargito al mio +1);


  • per la prima volta da quando esco con i ragazzi, il mio +1 era un amante delle discoteche e quindi (a differenza di quella piattola di Mr. B) si è divertito e ha pure ballato con me, che emozione;


  • tra una cosa e l'altra è grazie al mio +1 se ho festeggiato, quindi Graaaaaaaazie;


  • ho ricevuto avances moleste ma spiritose a causa delle calze parigine che indossavo (mi è anche stato chiesto come mai mi fossi vestita da studentessa sexy... vi assicuro che non era quello l'intento. Semplicemente mi piacciono le parigine. xD);


  • sono riuscita a stare un po' con tutti;


  • ho riso come una mongola con i miei amici dell'uni;


  • ho riso come una mongola con le mie ex compagne del liceo;


  • ho riso come una mongola con un'amica storica;


  • ho riso come una mongola con il mio +1 e i suoi amici;


  • ho dannatamente riso come una mongola per tutta la sera...


Sìsì, proprio una bella festicciola...


... ne facciamo un'altra domani??? Daidaidaidai!! :D

domenica 3 ottobre 2010

Già...


Che lieto evento le feste di compleanno.

Soprattutto quando una parte degli invitati ti fa sapere che non verrà a qualche ora dall'inizio e qualcun'altro invece proprio non ti fa sapere...

Ottimo.
Davvero un buon inizio per una che non fa una festa di compleanno da 13 anni. Yeah.

 



Vabbè, più torta e più spumante per chi viene... e se passate dall'old fashion venite a farmi gli auguri eh. XD

venerdì 1 ottobre 2010

Fase due.



Fase due:

Esame, FATTO;
Shopping, FATTO;
Lampada, FATTA;
Pisolino, IN CORSO.....

... quindi, augh.

Zzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzz