venerdì 22 ottobre 2010

Amici amici e poi ti fottono la bici.


La Q è perplessa.
Ora vi racconterò un fatto avvenuto di recente. Io non vi partecipo direttamente, ma ho assistito molto da vicino a tutto il suo svolgimento...

(Per preservare la privacy delle persone coinvolte userò lettere anzichè nomi, mi pare più prudente.)

I nostri protagonisti maschili sono: A, B e C. Tutti e tre amici, forse A e B lo sono di più, ma comunque persone che teoricamente si vogliono bene, si stimano e amano passare del tempo assieme. (Poi essendo organismi di sesso maschile queste cose sono più complicate da percepire, ma spiegato così dovrebbe andare)

La nostra protagonista femminile è S. Una fanciullina graziosa, solare e allegra che da poco tempo ha cominciato ad uscire con il gruppo di amici di cui A, B e C fanno parte.

La storia:

Come già è stato detto, S comincia ad uscire con un po' di gente nuova, tra cui A e B (C arriverà in un secondo momento).
A, fin dal principio, ha un debole per S e non si fa scrupoli nel palesarlo. Ergo: i suoi amici ne sono TUTTI a conoscenza. Tuttavia, purtroppo, S non ricambia.
Una sera il gruppo di amici esce e si aggiunge anche C. Ad S viene dunque presentato anche lui.
Alcune sere dopo A, B, C, S e altre due persone (una delle quali sono io) escono e vanno a ballare.
Complice l'alcol, viene fuori che ad S un po' piaciucchia B e dopo un paio di drink di troppo S e B sono in pista a limonare come due sedicenni.
Intile dire che A se la prende un po' ammmmale.
Il giorno dopo B e S tentano di giustificarsi in qualche modo, sebbene, secondo il modesto parere della Q, A ha tutte le ragioni di questo mondo per essersela presa con B, sebbene S non gli avesse mai promesso nulla.
Passa la giornata e C contatta S su facebook. I due chiacchierano e C invita S fuori a prendere un aperitivo perchè (a detta sua) "vuole chiacchierare perchè la sente un po' confusa".
Come cosa ci può stare, sempre secondo la Q, se la frase viene detta da una persona che conosci da tempo. Che sente che c'è qualcosa che non va. Che ti percepisce diversa, cambiata, triste, arrabbiata ecc... Ma NON, e ribadisco, NON da una persona che hai visto DUE volte contate.
La Q desta questa sua perplessità, ma S è scettica. <<Ma no, dai... non è vero.>>
*Staremo a vedere.* Pensa la Q aggrottando la fronte.
I due escono, chiacchierano, vanno a cena fuori e tutto sembra andare bene. (Manco a dirlo né B né tantomeno A sono al corrente di questa uscita.)
Tuttavia, il mattina dopo gli altarini vengono svelati. Anche a C interessa S, e lui non si fa problema alcuno a palesare ad S questo suo interesse.
*Io l'avevo detto.*

- Fine per ora -

Ora.. ragazzi miei.. ve lo devo dire. Sono sinceramente inebetita dalla situazione.
Si parla tanto male delle ragazze. Perchè siamo pettegole, ci diciamo di tutto alle spalle, siamo ipocrite, facciamo buon viso a cattivo gioco... OK!
Ma voi maschietti non siete tanto meglio mi pare di vedere!
Per quanto una ragazza possa piacerti, vale davvero la pena di litigare con un amico per una che conosci sì e no da due settiman? Sarà anche la donna della tua vita, ma così è meschino! È scorretto! È insensibile! È un' infamata bella e buona.

Non ci si comporta così ragazzi, fatevelo dire. Non avete più quindici anni. Usate il cervello ogni tanto per provare a comprendere i sentimenti altrui.

Se neanche ci si può più fidare degli amici, diventa un bel problema.
L'unica soluzione è la clausura.
Come dissi qualche tempo addietro: Tibet, capra e zuppa di cavoli.
Almeno così siamo sicuri di non essere delusi da nessuno.
Fino a quando la capra non muore e la zuppa finisce.
A quel punto sono cazzi!

1 commento:


  1. S??? fa tanto gosssip girl... anche se questa S è molto più interessante di quella S!!

    Si, devo ammetterlo, è uno dei post più belli che tu abbia mai scritto
    ma voglio l'update!

    RispondiElimina