giovedì 16 dicembre 2010

Shoes of pray


Dunque dunque.
Oggi farò il mio primo post utile alla società. (Sì, vabbè.)



Parlerò infatti del sito internet che produrrà il mio regalo di laurea: http://www.shoesofprey.com/



O meglio, le scarpe che indosserò alla mia laurea e che saranno il regalo da parte di un familiare X o Y.
Vi pare una buona idea? A me sembra ottima!
Vi spiego brevemente.
Il sito Shoes of pray, linkato qui sopra, vi consente, mie care donzelle scarpofile, di creare, comprare e successivamente indossare le scarpe che la vostra immaginazione riesce a produrre.
Sì! Non è meraviglioso??
Fondamentalmente potete disegnare le vostre scarpette con o senza tacco (da un minimo di un paio di cm ad un massimo di dodici) ordinarle, farvele spedire ed indossare la vostra creazione dopo appena un paio di giorni.
Io ho cominciato a ponderare qualcosa e per ora il mio progetto preferito è il seguente:

Semplice e un po' da scolaretta. Scarpetta nera di vernice con particolari (fiocchetto e bordino della suola) in raso. Tacco a spillo nove centimetri.
Che dite?
Ovviamente non so bene come funziona la questione della misura; ma me ne preoccuperò quando sarò davvero intenzionata a comprarle. (Dunque quando la mia laurea sarà più vicina.)
I prezzi non sono bassissimi, ma neanche troppo alti se considerate che la scarpa è fatta appositamente per voi seguendo le vostre richieste (ho visto scarpe con il tacco prodotte in blocco costare molto di più).
Nello specifico i prezzi sono di: 130 euri per le ballerine, 165 per le scarpe con il tacco di qualsiasi entità tranne quelle con tacco 12, che costano 200, e gli stivaletti bassi, che ne costano 235.

Che ve ne pare? Ok, non è l'acquisto da tutti i giorni, ma se volete un paio di scarpe fatte in un determinato modo e avete disponibiltà di fondi per spendere una cifra di questo tipo, allora è il posto ottimale.

L'unico dubbio, come già dissi in precedenza, è la questione del numero. Proprio per questo però io puntavo a prenderle con il laccetto dietro. In questo caso si può sempre allargare o stringere un po' nel caso sia un po' troppo stretto/largo.
(Poi in generale il consiglio è di stare sempre un po' più larghi. Perchè se sono larghe si mette una soletta e il gioco è fatto, se sono strette è già più problematico).
Poi in ogni caso il sito dice chiaramente che se il numero non va bene si possono tranquillamente restituire e loro le rifaranno di un numero più piccolo o più grande a seconda del bisogno.
Insomma. Che dire. Avete scoperto una delle manie della Q.
Le scarpe.

Che dire, sarò un pulcino, ma sono pur sempre un pulcino femmeena.

2 commenti:

  1. questa è una mania femminile che non riesco proprio a comprendere :P

    RispondiElimina
  2. Eh, ma le scarpe sono un bisogno fondamentale. Sono una droga. Una volta che le scopri... ne vorresti a palate.

    RispondiElimina