venerdì 29 luglio 2011

Fame

*sms*
+1: Mangi con me?
Q: In realtà stavo per andare a farmi un'insalata. Però se vuoi ti faccio compagnia lo stesso. 
+1: Peccato volevo andare al messicano. Dai? 
Q: Si fotta l'insalata! Andiamo al messicano!! 

Aaaaaahhh l'amour...
(Per il messicano, mica per il +1, cosa avete capito...)

Mah


Bene. La Q scopre alla veneranda età di 23 anni di non aver capito una mazza dei rapporti intrapersonali.
Boh. 
Perchè parlare non va bene. Si rischia di ferire le persone che poi diventano acide e cattive. 
Allora meglio stare zitti? Eh no, perchè poi le persone si offendono perchè non parli con loro. 
Allora forse è consigliabile riflettere e cercare le parole esatte per spiegare alle persone come ci si sente, qual'è lo stato d'animo del momento e sperare in un consiglio, qualche parola carina. Neanche per idea!! Anche questo causa inacidimento e ira funesta nelle persone. 
Allora magari è meglio provare ad agire in modo impulsivo e dire tutte le cose che si pensano. NO! Perchè poi si piagnucola e alle persone non piace sentir piangere qualcuno. 
E allora che fare?



Fissare il soffitto chiusi in un armadio buio sperando che le cose si aggiustino da sole? 



Eh, forse, a questo punto mi pare l'unica soluzione. 

mercoledì 27 luglio 2011

Wake me up when September ends...


Sono confusa. 
Ero convinta fossimo a luglio. 
Ma devo essermi sbagliata. 
Sembra ottobre. Forse novembre. 
Devo aver fatto un pisolino un po' più lungo del solito. Mah...

venerdì 22 luglio 2011

1+1+1+1=6??!?!

9/07/2011 
David Guetta al Cocoricò di Riccione


14/07/2011 
Giuliano Palma and the Bluebeaters al Magnolia (Milano)


21/07/2011 
Sud Sound System, sempre Magnolia. 



Avere due personalità è bello, positivo e fa bene alla salute.

















Due? Solo due? 


lunedì 11 luglio 2011

Resoconto Riccioniano in pilloline

Raccontarvi per filo e per segno il mio week end sarebbe tecnicamente impossibile, proprio per questo mi riserverò di descrivere in pillole i due giorni passati in quel di Riccione. 

  • Partenza ore 04.30 del mattino da Milano. Telo mare c'è, cibo spazzatura per il viaggio c'è, entusiasmo c'è, sonno c'è pure lui. 
  • Con il proseguire del viaggio il +1 dimostra di essere di grande compagnia crollando in un sonno profondo dal quale è tecnicamente impossibile risvegliarlo se non con dell'adrenalina inniettata in vena, gli altri ospiti della macchina si riservano di cantare e ballare come dei cretini. 
  • Coda.
  • A
  • Tratti. 
  • Arrivo. 
  • Le nostre età mentali, una volta messo piede sul suolo Romagnolo, si riducono drasticamente.
  • Da ventotto a ventidue.
  • Da ventitrè a diciotto. 
  • Colazione, bagno, sole, ombra, piadina, bagno, doccia, sole, ombra, piadina, piadina, doccia, piadina, bagno, piadina, ombra, piadina, doccia, piadina. 
  • Aperitivo. 40 eurelli per una caraffa di spritz. Rischiamo la rissa con il barista ma tutto si risolve per il meglio. 
  • Si aggiungono altri partecipanti al viaggio. 
  • Hotel. Cambio pro serata e via verso il Cocoricò. 
  • A fare cosa???
  • Vi sembrano domande da fare????
  • Ricordiamo che la Q aveva alle spalle (in tutto questo) BEN UN'ORA di sonno. (Essì, perchè non contenta, venerdì sera, sono tornata a casa alle tre e mezza, ho dormito un'ora e alle quattro e mezza viaaa...)
  • Inizia la serata..
  • Un sacco di risate per i soggetti di dubbia natura che popolavano la discoteca. 
  • Una temperatura di circa tremilaquattrocento gradi centigradi e un 84% di umidità. Praticamente un bagno turco con la musica alta. 
  • Però spettacoloso... 
  • Spettacolosissimo. 
  • Il David spacca il culo ai passeri. (Ho studiato ad Oxford. Si sente?)
  • La notte passa. 
  • Sobria. 
  • Accaldata. 
  • Con citazioni di questo genere: "I baristi non lavorano.. nessuno beve.. occcchhheeeeiiiii.. dov'è lo spacciatore??" (E' OVVIAMENTE una battuta!)
  • Stancante.
  • I nostri eroi riescono a dormire quattro ore.
  • Colazione. 
  • Spiaggia. 
  • Dieci minuti di camminata (senza protezione) sul lungomare si trasformano ben presto per la Q in quella che definirei un'ustione di secondo grado. Ma non temete pulcini. Cambierò la pelle come i serpenti e sarò presto come nuova. Ora devo solo stare attenta a non appoggiarmi da nessuna parte. Dho!
  • Pomeriggio in spiaggia.
  • Ore sette e mezza rientro verso Milano.
  • Niente coda.
  • Ma incontriamo l'apocalisse lungo tragitto.
  • Fulmini.
  • Tuoni.
  • Pioggia a secchiate. 
  • Grandine.
  • Il tutto con il Dies Irae di Verdi in sottofondo. Per creare atmosfera.
  • Arrivo a Milano.
  • Sonno.
  • Tanto sonno.
  • Cinque ore di sonno in due giorni sono poche.
  • Troppo poche.
  • La Q si doccia.
  • Si sdraia sul letto.
  • Il +1 la pana nella crema doposole.
  • I due crollano come dei neonati.
  • THE END! 

Che figata pulcini.
Lo rifarei oggi.




  •  

Tell me baby are you wet...


Per ora mi limiterò a "dire" questo... 


 



Seguiranno poi racconti più dettagliati.
Davidino for president!