lunedì 19 settembre 2011

Taste of Q

La Q lavora al Taste of Milano. (Seguiranno poi racconti più dettagliati degli avvenimenti clou, per ora una chicca speSCiale tutta per voi.)
All'ingresso. 
Cerca di guidare i malaugurati astanti attraverso la torbida ed intricata biglietteria in modo da far sì che essi si collochino nella giusta posizione. 
All'improvviso si palesa un individuo con camminata spedita. 


LaQ: Buongiorno! *sorride* 
Deve ritirare il biglietto? *sorride*
Premium o standard? *sorride* 


Sconosciuto: No. *non sorride* Devo lavorare. 

LaQ: Forse *sorride* le hanno lasciato un pass *sorride* in biglietteria?

Sconosciuto: NO! Sono Oldani! 

LaQ: *smette di sorridere*

Qualcuno mi ha suggerito poi che avrei dovuto saggiamente rispondere: "Chi? Comunque, Piacere! Io sono LaQ."
Mi faccio proprio infinocchiare da tutti. 
Invece di rispondere a tono ad uno stronzetto altezzoso che crede di essere Dio solo perchè madre natura gli ha regalato il dono del "saper cucinare", sono stata zitta e silenziosa a rimirarmi le scarpe. Zob. 
Fosse stato almeno
Gualtiero Marchesi. Mi sarei gettata in terra chiedendo perdono e l'avrei supplicato di venire a casa mia a farmi il risotto. Stima per il Gualty! 

Per avere maggiori info riguardo a
Mr. Oldani pigiate qui.
'Sto sfigato.
Ma la vuoi sapere una cosa, Oldani dei miei stivali? Io allo stand del tuo ristorantuccio a scroccare del cibo non ci sono venuta! Il tuo cibo menoso non lo voglio nemmeno gratis! Tsk....

Nessun commento:

Posta un commento