martedì 31 luglio 2012

Alla ricerca di boh

So di aver già fatto centinaia di post come questo. Ma tanto vale, ultimamente la mia creatività è stata messa a dura prova dalla fastidiosa abitudine che ho preso di recente... pensare.
Sarà che è estate e mi sento vuota ed inutile, ma ultimamente i pensieri soddisfacenti non arrivano così spesso come vorrei. Così  mi trovo a fissare il soffitto, troppo spesso,  a domandarmi cosa ne sarà di me nei prossimi mesi, anni, lustri, millenni ecc...
Ufff, l'estate non è mai stato un buon periodo per me.
Lo so, in passato sono quasi totalmente sicura di aver detto il contrario, quindi lasciatemi spiegare. 
Di base non ho mai amato l'estate; Milano si svuota, tutti partono, fa caldo e io sudo un sacco, non c'è nulla di utile da fare e l'unica soluzione è quella di aspettare che arrivino le vacanze. 
Di solito, però, ho sempre avuto da fare qualcos' altro: liceo, esami, università, servizio civile. Quindi qualcosa che mi tenesse impegnata fino ad un certo punto, tanto da farmi sospirare una meritata pausa. 
Ma ora, così, fissare il soffitto e passare intere giornate al computer sono le uniche cose che riesco a fare. 
Fissare il soffitto inoltre, come già detto, mi induce a pensare e questo è quasi sempre un grosso errore. 
Perchè in giornate così vuote i pensieri arrivano da ovunque. 
Mi trovo quindi ad invidiare persone che fanno quello che vorrei fare io. Oppure a pensare a cosa avrei dovuto dire o fare in un determinato momento passato da decenni. A confrontare quello che sono con quello che vorrei essere. A riflettere su cose passate e ad augurare atroci sofferenze a tutti quelli che mi hanno fatto stare male (solitamente questa è l'ultima fase, quella ad un passo dalla crisi isterica). 
Uf. 
È assurdo. 
Vorrei prendere in mano la mia esistenza e tirarmi fuori da questa specie di limbo nel quale sto facendo la muffa, eppure, credo di essere diventata troppo pigra anche per questo. 
Ma passerà. 
In fondo, non so bene nemmeno io cosa sto cercando, quindi ritengo che questo sia solo un momento un po' così, come dire... inutile. 
Dai sù, vado a farmi una pera di endorfine, questo post è una noia. 

Nessun commento:

Posta un commento