martedì 4 settembre 2012

MAURIZIO!

Maurizio! 
20-23.
Lunedì-giovedì. 

No, non è un messaggio in codice.
É quello che il mio cervello ha recepito quando pochi minuti fa sono stata contattata da un numero sconociuto che mi ha comunicato il nome del mio insegnante del secondo anno a QdG.
I minuti seguenti di febbrile attesa sono stati necessari per giungere al massimo responso: chi sarà in classe con me?
Del mio vecchio corso ci sarà solo una ragazza. Io contenta.
Anche se le fanciulle (due) a cui più mi sono affezionata l'anno scorso sono (chiaramente) in altre classi.
Di una si sapeva perchè, vi spiego, i corsi sono quattro e su tre differenti fasce orarie: pomeriggio, tardo pomeriggio e due corsi serali.
La prima fanciulla, che chiameremo Zeta, aveva scelto il pomeridiano/tardo pomeridiano, mentre io avevo scelto il serale. Quindi le speranze di essere in corso insieme erano praticamente nulle.
L'altra invece, che chiameremo Clint, aveva scelto il serale. E ovviamente quando c'è un 50% di probabilità che una cosa accada... è sempre il restate 50% a spuntarla.
Ma pazienza.
Almeno sono con Maurizio.
A giudicare da quel che mi è stato detto, il buon Maurizio, è un orsetto buono e coccoloso. Almeno la mia fragile e delicata psiche non verrà distrutta.
Sì, perchè girano delle voci di corridoio secondo cui un' insegnante sia temibile e crudele.
Nello specifico, Lei, sarà l'insegnante di Zeta. Quindi attenderò news su quel fronte.
L'insegnante di Clint invece è l'altra donnina. Non sembra temibile come quella di cui sopra, ma so per certo che anche lei mi avrebbe fatto piangere.
Le donne insegnanti fanno sempre piangere. Gli uomini quasi mai.
Perchè vi sto dicendo questo? Boh, così. perchè non avevo nessuno a cui dirlo e mi pareva giusto diffondere il mio flusso di pensiero.
Flusso di pensiero.
Il cazzo.
Se vi avessi scritto realmente cosa sto pensando in questo momento non sarebbe bastata tutta la rete web per contenerla.
Come sarà?
Sarò all'altezza?
I miei compagni saranno simpatici?
Rimarrò in contatto con quelli del primo anno?
Il saggio sarà bello...
...se ciao!

Nessun commento:

Posta un commento