sabato 5 gennaio 2013

... che la melassa e i film porno.

Io non sono il tipo che ama sciogliersi in smancerie di sorta. I motivi sono molteplici e non è questo il momento di affrontarli tutti, ma giusto per dare un paio di informazioni in più a riguardo, uno dei motivi principali è che mi fanno sentire poco a mio agio. Sia se sono io ad essere coinvolta, sia se sono gli altri attorno a me ad esagerare.
Non mi sto riferendo alle coppie che in modo sano e maturo, anche se sono fuori con altri, si scambiano quale tenerezza occasionale. Un bacio, una carezzina, una stretta di mano, un pungo sul naso ecc... le solite cose insomma.
Ma mi sto riferendo a quelle che devono NECESSARIAMENTE farti sapere che loro si amano, che i loro baci sono bellissimi, che trombano come ricci e che avranno presto duecento splendidi figli con i capelli rossi e le lentiggini.
Parliamone; perché sentono il bisogno di farlo? Perché? Io non me lo spiego.
Perché senti il bisogno di raccontarmi come, dove e perché hai scosacciato la tua fidanzata l'ultima volta descrivendomi anche i dettagli più minuziosi quando la mia domanda è stata "a che ora vi siete svegliati?"?
Perché senti la necessità impellente di brindare al nuovo anno con un "spero di trombarti sempre più spesso" chiaramente non diretto a tutti i partecipanti al brindisi ma solo alla tua adorabile dolce metà che ti fissa con sorriso a metà tra l'ebete e l'orgoglioso?
Perché ogni volta che siete vicini sentite il bisogno di baciarvi e toccarvi come solo i 16enni in crisi ormonale ho visto fare?
Perché?
Io non sono Santa Maria Goretti, decisamente no, ma so darmi un contegno, e diciamo che superati i vent'anni dovrebbero farlo un po' tutti.
Inoltre posso tollerare l'atteggiamento da adolescente innamorato per i primi tre, cinque, sette mesi di frequentazione di coppia. Ma quando vivete insieme, avete nella somma totale più di 60 anni e state ormai assieme da due anni e passa e anche l'ora di finirla.
Perché vi dirò una novità: al resto del mondo NON INTERESSA.
Forse voi credete che ogni qual volta che vi producete in descrizioni accurate delle nuove posizioni del kamasutra che avete appena imparato la gente possa pensare "wow, deve essere davvero un figo se mi racconta queste cose".
Ma la verità è un altra!
Alla gente non interessa.
Le persone farebbero volentieri a meno di ascoltare i vostri racconti e di assistere ai vostri limoni duri con tanto di palpeggiamenti.
Perché l'unica cosa che penso io, quando mi trovo di fronte a cotanta stupidità è: "oh Gesù, che tristezza."


1 commento: