giovedì 1 agosto 2013

Formentera for dummies

Vista la mia inattività di questi giorni ho deciso di produrre un post di utilità sociale. 
Sono stata a Formentera a luglio e voglio condividere con il popolo del web la mia impagabile esperienza. Con consigli e suggerimenti in pillole. 

La valigia: 
Innanzitutto il sole picchia come se foste su Mercurio. Io, il secondo giorno, mi sono scottata con protezione solare 20 e sotto l'ombrellone. È vero, io sono di carnagione semi cadaverica, tuttavia vi assicuro che anche una persona con un colorito umano (tipo il +1 o amici del +1) si sono brasati come tanti polletti allo spiedo. 
Quindi infilate in borsa una dannata protezione alta. Questo consiglio solitamente sta alla base della sanità mentale media, ma non si sa mai. Una volta arrivati comperate un ombrelloncino sfigato (spesa media sei euro) e forse riuscirete a tornare a casa con lo stesso quantitativo di pelle con la quale siete partiti. Forse. 
Sui vestiti posso dire poco, direi come al solito vestiti comodi (bianchi magari) per il giorno e qualcosa di più carino per la sera, ma senza esagerare. Non siete ad una serata di gala sul Titanic, siete a Formentera ad ubriacarvi di Mojito e ascoltare musica tamarra, visto che manterrete la dignità per non più di venti minuti a sera, è abbastanza inutile uscire vestite come la regina Elisabetta. 
Tacchi? Bho, sì. Fate voi. Direi comodi per il motivo di cui sopra. Io li ho messi per la prima sera, poi mi sono spaccata le palle e li ho infilati in fondo alla valigia. A posto così. 

Discoteche: 
Mah, a me sembrava di stare al The Club. Sono tutti italiani, all'80% pure tutti milanesi, quindi... diciamo che potete farci un salto ma non mangiatevi le mani se proprio non riuscite ad andarci. La parte più bella infatti sono gli aperitivi in spiaggia: tutti svunci di sale e sabbia, infradito, birretta, mojito, nachos, musica e olè. Come se non ci fosse un domani.
Ah, ovviamente non sperate di incontrare ragazze/i autoctoni o stranieri di varia natura. Io non so onestamente dove si nascondano, ma in tutta la settimana credo di aver sentito parlare spagnolo tipo mezza volta. 

Flora e Fauna: 
Beh la flora è affascinante. Spiagge spettacolari, acqua pulitissima, sabbia bianca ma non troppo polverosa (non di quella che ti si infila ovunque e quando dico OVUNQUE è ovunque) e cielo sereno praticamente 24h su 24, 6,5 giorni su 7. 
La fauna... beh, tanto vale che ve lo dica, è pieno di figa. Sì, donne, rassegnatevi. Se il vostro fidanzatino pucci pucci va a Formentera si troverà circondato in lungo ed in largo da tipelle di ogni forma, colore e fattezza. Indubbiamente tutte fighe. Sappiatelo! 
Poi, dall'altro lato, una ragazza qualsiasi tira su ragazzi con il secchiello. Come pescare con l'elettricità. 
Troppo facile. 

Poi, poi, poi... bho. Non mi viene in mente altro.
La mia guida di dubbia utilità finisce qui. 
Coccodè. 

3 commenti:

  1. Già per la questione protezione posso bocciare Formentera, io mi scotto con la 50...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, questo potrebbe essere un problema. Allora consiglio cambio di data, settembre invece che luglio. ;)

      Elimina
  2. Ma al the club ci si diverte un sacco!!!

    RispondiElimina